Trasferta a Catania per la Sigma Aversa, il presidente Di Meo: “Subito una gara decisiva per la nostra stagione”

  • In

AVERSA – Trasferta sull’isola siciliana per la Sigma Aversa che domani (22 ottobre) alle 19.30 (diretta streaming su Lega Volley Chanell) è chiamata a disputare la sesta giornata di campionato del girone Bianco contro la Messaggerie Bacco Catania. La sfida (che sarà arbitrata dai signori Denis Serafin e Giovanni Giorgianni) mette in palio tre punti pesantissimi perché al PalaCatania incroceranno le armi due delle attuali ‘seconde’ (a 8 punti anche Emma Villas Siena e GoldenPlast Potenza Picena) e quindi chi riuscirà ad avere la meglio potrà già godere di un buon vantaggio sulle avversarie. La squadra guidata da coach Pasquale Bosco (che è stato squalificato dopo il rosso con Alessano e sarà in tribuna a guardare la partita) è partita stamattina (21 ottobre) alle 9 da Aversa per raggiungere la città di Catania e il morale è altissimo perché i due punti ottenuti contro l’Aurispa, con una splendida rimonta, hanno dimostrato che il gruppo è vivo ed ha voglia di combattere.

A lanciare un messaggio forte e chiaro a capitan Libraro e compagni è il presidente Sergio Di Meo che alla partenza del pullman ha voluto personalmente salutare uno ad uno tutti i suoi ragazzi, in compagnia del direttore generale Massimo Mercurio Romano, per caricarli in vista di questo decisivo match: “Siamo appena alla sesta giornata di campionato ma penso già che questo match contro la Messaggerie Bacco Catania possa essere il crocevia della nostra stagione – afferma il presidente Sergio Di Meo – perché vincere potrebbe ‘lanciarci’ nei quartieri altissimi della classifica e guadagnare già qualche punto di vantaggio sulle nostre inseguitrici. La squadra è carica ed ho visto negli occhi dei miei atleti la grinta e il coraggio che servono per conquistare successi. Ho parlato con l’allenatore ed era contento della settimana di lavoro, spero di vedere una grande partita perché credo in questa squadra e voglio, con tutto il cuore, che regali ancora gioie e soddisfazioni a tutto il popolo di Aversa”.

Per chiudere una battuta sulla multa di 400 euro che è stata inflitta alla società della Sigma Aversa (e altri 400 euro all’Aurispa) dopo la gara con Alessano di domenica scorsa: “Vorrei onestamente capire cosa hanno scritto gli arbitri – chiude Di Meo – perché sia noi che Alessano abbiamo detto che quanto successo non fosse assolutamente ascrivibile a ‘dissapori’ tra le due società anche perché tra Aversa e Alessano vive, e resterà viva, un’amicizia che vive da anni. Anche al di là della pallavolo”.